LA NOSTRA STORIA

La bottega dell’Acquabuona “  è nata tra il 1929/30 in seguito a un decreto regio che concedeva ai mutilati della I guerra mondiale una licenza di “PRIVATIVA” per la vendita di SALE E TABACCO.

FERRARI GIUSEPPE, nonno dell’attuale titolare che ne porta il nome, avendo un braccio mutilato, in seguito all’esplosione di una granata nella trincea, sulla linea del fronte austriaco, ottenne dall’allora governo la LICENZA di aprire un piccolo spaccio per offrire ai contadini del luogo e ai viandanti pochi generi, ma di prima necessità: sale, olio, pasta, tabacco sfuso e sigari, come era la moda di quei tempi.

Venne scelta quell’ubicazione (la stessa di oggi), perché, proprio lì , la famiglia Ferrari era proprietaria di una vecchia casa, inoltre accanto alla sorgente di acqua fresca e buona ( da qui il nome della località “ ACQUABUONA” che i giovani di oggi non conoscono) c’era un’osteria e la posta per i cavalli, quindi un importante e vivace punto d’incontro, potremmo dire una “zona trafficata” per quei tempi. Il signor GIUSEPPE venne a mancare ancora giovane (44 anni) proprio in conseguenza della mutilazione riportata e poco prima dello scoppio della II guerra mondiale. Subentrò la moglie MARIA, coadiuvata dal figlio più grande VITTORINO (non ancora maggiorenne), mentre gli altri due figli erano impegnati nella conduzione del podere di famiglia a Crocette, sulla strada che porta a Benedello.

Durante la II guerra mondiale il giovane VITTORINO continuò il lavoro nella “PRIVATIVA” che divenne punto d’incontro serale tra i contadini della zona che portavano il latte al caseificio.

Terminata la guerra la “PRIVATIVA” dell’ACQUABUONA si adeguò ai tempi, al desiderio generale di rinascita, rinnovamento e ricostruzione. VITTORINO ampliò, progressivamente, la gamma dei prodotti, in particolare dei salumi, fatti stagionare nella cantina sotterranea centenaria, (tuttora esistente e utilizzata a tal fine) con spesse pareti in sasso che mantenevano e mantengono costante la temperatura.

Nei primi anni ’60, la vecchia casa della bottega,che era stata sottoposta a piccole opere murarie tra una guerra e l’altra, venne ampliata e ristrutturata come la si vede oggi; con le caratteristiche originali venne conservata solo la storica cantina sotterranea.

Mancato prematuramente VITTORINO, nei primi anni ’70, subentrò il figlio GIUSEPPE, l’attuale titolare che dovette interrompere gli studi di ingegneria per affiancare la madre nella gestione della bottega ( un destino che si ripeteva).

Da allora la bottega storica dell’Acquabuona è stata gestita anche da altre famiglie per poi ritornare al NIPOTE del lontano GIUSEPPE FERRARI, che, pure lui, come aveva fatto il padre, si sta adeguando ai tempi e, nell’era di INTERNET, ha scelto di offrire anche ON-LINE la vendita dei suoi prodotti di alta qualità, sani e genuini, creati e curati nel pieno rispetto delle tradizioni contadine locali e secondo le ricette originali .


Setamber S.r.l. - Via Giardini Nord, 43 - Loc.Acquabuona - 41026 Pavullo n/F (MO) - P.IVA 02251710360 - Tel. 0536 20275
Powered By Studio I.T.C.